fbpx

Detrazione spese assicurative 2020

Sapevi che con la dichiarazione dei redditi puoi detrarre anche le spese per le polizze assicurative? Ma solo per alcune. Vediamole nello specifico!

Quanto puoi recuperare?
Puoi ottenere il 19% della spesa sostenuta per i premi di assicurazione:

    per rischio morte o invalidità permanente superiore al 5%, per un massimo di 530 euro di spesa, anche in presenza di più contratti;
    per il rischio di non autosufficienza, su una spesa massima di 1.291,14, euro, anche in presenza di più contratti;
    per la tutela di persone con disabilità grave su una spesa massima di 750 euro;
    per il rischio di danni da eventi calamitosi a partire dal 1° gennaio 2018

Dal 2020 sono detraibili solo le spese sostenute con mezzi di pagamento tracciabile, non sono ammessi i contanti.
Quindi, se non lo stai già facendo, paga sempre la tua assicurazione con bonifico bancario, bancomat o carta di credito.

Documenti da conservare
– Quietanza di pagamento rilasciata dall’assicurazione, oppure ricevute dei bollettini di pagamento;
– copia del contratto di assicurazione, dal quale si evincono i dati del contraente e dell’assicurato, il tipo di contratto con la relativa decorrenza e gli importi fiscalmente rilevanti.

Attenzione all’intestazione
Per tutte le tipologie di contratti di assicurazione, a prescindere dalla loro natura, è necessario che vi sia coincidenza tra contraente e assicurato, indipendentemente dalla figura del beneficiario che può essere chiunque. Il diritto alla detrazione spetta anche nel caso in cui il familiare fiscalmente a carico del contribuente, che presenta la dichiarazione dei redditi, risulti sia come contraente del contratto che come assicurato: importante è che sia lui a sostenere la spesa. Il contribuente detrae quindi il premio assicurativo, nei seguenti casi:

    se è contraente e assicurato;
    se è contraente e l’assicurato è un suo familiare a carico;
    se contraente e assicurato è un suo familiare a carico;
    se contraente è un familiare a carico e assicurato è il dichiarante.

Quali polizze assicurative sono detraibili?
Sono detraibili i contratti di assicurazione vita e contro gli infortuni, stipulati o rinnovati entro il 31 dicembre 2000 o dal 1° gennaio 2001. Le assicurazioni che coprono il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (le così dette Long Term Care o LTC), le polizze per la tutela dei disabili e quelle per il rischio di eventi calamitosi.

CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI AI NOSTRI ESPERTI!



Do NOT follow this link or you will be banned from the site!